La scoperta fatta dei Carabinieri a Secondigliano

NAPOLI – Era stato affidato in prova con obbligo di lavoro nel quartiere di Secondigliano ma nascondeva in casa una pistola carica, droga e finanche «il manuale delle armi moderne» tenuto in camera da letto per motivi ancora in corso di accertamento.

Lo hanno scoperto i carabinieri del nucleo operativo della compagnia Stella che in collaborazione con colleghi di Casoria, nel Napoletano, hanno arrestato per detenzione illegale di arma e per detenzione di stupefacente a fini di spaccio l’uomo sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova con obbligo di lavoro.

Quando i militari dell’arma hanno effettuato la perquisizione nella sua casa hanno scoperto nascosti nei mobili della camera da letto un revolver calibro 38 con matricola abrasa e tamburo carico e un panetto e una stecchetta di hashish del peso complessivo di 72 grammi, oltre a 190 euro in banconote di vario taglio ritenuti provento di attività illecita e materiale per ridurre a stecchette la droga. Sul comodino, come detto, il manuale.

L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Poggioreale.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest