Due le donne denunciate. Vittima un 30enne del posto

MONTORO – L’indagine è stata avviata dai militari della Stazione di Montoro Superiore, che in seguito ad una denuncia presentata da un cittadino del posto, hanno ricostruito una attività criminale finalizzata alla commissione di truffe online. Nello specifico, una delle due donne aveva intrattenuto una relazione sentimentale con un operaio 30enne del posto, durante la quale la stessa aveva provveduto a rubare la sua carta d’ identità, contraffarla, per poi utilizzarla al fine di commettere numerose truffe mediante la rete internet. Infatti la donna, mediante una complice sempre con precedenti per reati contro il patrimonio, aveva pubblicato delle inserzioni di vendita su un noto sito di vendita online, di alcuni prodotti, utilizzando i dati del malcapitato operaio, ignaro di tutto. Inoltre le due donne, sempre con l’ utilizzo dei documenti contraffatti, avevano attivato una carta prepagata e circa 10 schede telefoniche (sim card), al fine di gestire i rapporti con i numerosi acquirenti. Sinora sono state accertate nr. 10 truffe a discapito di persone residenti in diverse regioni d’ Italia.

Le due pregiudicate, sempre per reati della stessa specie, venivano identificate e deferite in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino,

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest