Lucio Salis accusò l’autore di Striscia la notizia di avergli rubato idee e programmi, tra cui Drive in

AREZZO – Per aver offeso l’ autore di programmi tv Antonio Ricci il comico Lucio Salis è stato condannato a sette mesi di reclusione, con la sospensione della pena, oggi in tribunale ad Arezzo. I fatti risalgono al 31 agosto 2010 quando il comico, 68 anni, cagliaritano, ideatore del blog “Capitomihai.com” aveva accusato Antonio Ricci, accusandolo di avergli rubato idee e programmi tra cui “Drive in”. Ricci lo querelò per diffamazione. Il processo si e’ svolto ad Arezzo dove ha sede il server del blog “Capitomihai.com” davanti al giudice Isa Salerno e al pm Bernardo Albergotti. Antonio Ricci, dopo aver testimoniato in aula nell’udienza precedente, oggi non era in aula. Oltre ai sette mesi di condanna, l’imputato dovrà pagare a Ricci una provvisionale di tremila euro mentre spetterà al giudice civile stabilire l’entità del risarcimento.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest