Il pregiudicato era stato sorpreso dal figlio della proprietaria nell’appartamento che intendeva svaligiare

CASTELVOLTURNO – I militari dell’Arma lo hanno bloccato subito dopo che, munito di attrezzi da scasso, avrebbe tentato di forzare la porta d’ingresso di un’abitazione di quel centro.  A Castel Volturno, nel Casertano, intervento dei carabinieri a via Trento, località Pinetamare: arrestato il pregiudicato Sergio Improta, accusato di tentata rapina impropria e lesioni personali. Secondo la ricostruzione, Improta sarebbe stato messo in fuga dal figlio della proprietaria dell’immobile che, reagendo all’intrusione, è stato più volte colpito con un cacciavite. Il malcapitato, successivamente visitato presso locale clinica “Pineta Grande”, è stato giudicato guaribile in otto giorni per “ferita lacero contusa al polso e alla mano destra”. L’arrestato, invece, è stato posto a disposizione della competente Autorità Giudiziaria per la celebrazione del giudizio direttissimo.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest