La sostanza veniva ordinata via telefono dagli acquirenti

NAPOLI – Ordinavano via telefono, e la ricevevano a casa. Hashish o cocaina: i pusher effettuavano servizio a domicilio nella zona di Bagnoli, fin quando i carabinieri hanno sgominato la banda di cinque persone, accusate di concorso in spaccio di stupefacenti. Le consegne avvenivano anche in strada e nei pressi di alcuni istituti scolastici della zona. In tre sono finiti in carcere, una ha il divieto di dimora a Napoli, e una donna, l’obbligo di presentazione alla polizia. Sequestrati 300 grammi di hashish e 200 di cocaina, segnalati 15 assuntori.

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest