Anm, vince l’autista che attaccò Ramaglia su Fb: cancellata la sospensione

L’azienda sospende l’esecuzione del provvedimento disciplinare di Maria Piacevole

Hanno sospeso la sospensione. Ed è una vittoria di Maria Piacevole la retromarcia di Anm sulla sanzione disciplinare (un giorno di stop) all’autista che su Facebook aveva attaccato l’ex amministratore unico Alberto Ramaglia. Un risultato a cui hanno contribuito il pressing del gruppo consiliare DemA, in particolare del capogruppo Rosario Andreozzi e della consigliera Eleonora de Majo, arrivati a occupare la stanza di Ramaglia per protestare contro la decisione. “Il blocco del provvedimento disciplinare – commenta Ciro Crescentini,  Coordinatore di Rete e Soccorso per i Diritti – è la dimostrazione che gli obiettivi, i Diritti collettivi e sociali di possono raggiungere e difendere con il lavoro collettivo, la determinazione e la caparbietà nel condurre le lotte. Una caparbietà che non è stata dimostrata, purtroppo,  in questi anni da dieci sigle sindacali presenti in Anm”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest