I ragazzi studieranno nel laboratorio di idrodinamica della sezione navale, la più grande d’Europa e fra le più importanti del mondo

NAPOLI – Forse non tutti sanno che a Napoli esiste il laboratorio di idrodinamica della sezione navale più grande d’Europa e tra i più importanti al mondo, e che venti studenti di ingegneria provenienti da vari paesi dell’Unione europea sono in città per un corso didattico che prevede l’utilizzo della struttura che si trova a Fuorigrotta. “Il dominio delle terre sommerse: Evoluzione della tecnica e della tecnologia nell’ingegneria navale”, è il tema che i ragazzi stanno approfondendo secondo un progetto organizzato dalla sezione napoletana di Best (Board of European Students of Technology), un’associazione studentesca internazionale non governativa. “In questa settimana – spiega Alessandro Sgueglia, presidente dell’associazione Best Napoli – gli studenti stanno scoprendo grazie al dipartimento di ingegneria industriale sezione navale le novità in campo tecnologico dell’ingegneria navale. Questo progetto è nato con la collaborazione con il dipartimento di Ingegneria Industriale, sezione di ingegneria navale, e verterà sulla progettazione navale, dallo scafo fino alla propulsione. Ma in queste giornate gli studenti, oltre ad affrontare nozioni teoriche sulla dinamica dello scafo, principi di galleggiamento e chimica degli elementi, avranno modo di visitare e lavorare nel laboratorio di idrodinamica della sezione navale”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest