Tufino, Napoli:  continua lo stato di agitazione dei lavoratori Sapna contro la privatizzazione del ciclo dei rifiuti

Una lunga fila allo Stir di oltre 60 camion c

Continua la stato di agitazione dei lavoratori della Sapna, azienda partecipata di proprietà di Città Metropolitana che contestano l’ingresso dei privati nel ciclo dei rifiuti. Uno stato di agitazione che ha provocato inevitabilmente disagi: una lunga fila allo Stir di Tufino di oltre 60 camion che trasportano i rifiuti prelevati nei 59 comuni del consorzio Ato 3.

Da mercoledì possono entrare solo due camion all’ora per lo smaltimento.

Martedì prossimo è stato fissato un incontro in Regione Campania con le organizzazioni sindacali per un confronto e individuare una soluzione: in caso di mancato accordo, scatterà un nuovo sciopero che potrebbe determinare lo stato di emergenza.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest