Si rompe conduttura, 32 comuni campani senz’acqua

A secco 12 comuni della provincia di Napoli, 19 del Casertano e uno del Beneventano

La protezione civile regionale, usando il condizionale, afferma che “il problema dovrebbe essere risolto entro 24 ore”.  Trentadue comuni campani – 12 della provincia di Napoli, 19 del Casertano e uno del Beneventano – si sono svegliati questa mattina senza’acqua a causa della improvvisa rottura, avvenuta ieri sera, di un adduttore idrico in corrispondenza del comune di Ruviano, nell’Alto Casertano. I tecnici sono al lavoro già dalla scorsa notte e hanno provveduto a svuotare la condotta. Subito dopo la riparazione occorrerà caricare l’adduttore e mettere a pressione l’acqua. Le operazioni richiederanno una giornata intera di lavoro. Il ripristino dell’acqua sarà effettuato nel più breve tempo possibile, compatibilmente con le esigenze tecniche. Questi i comuni coinvolti: Caserta, Orta di Atella, Maddaloni Bellona, Piana di Monteverna, Pontelatone, Castelmorrone, Alife, Baia Latina, Caiazzo, Ruviano, Vitulazio, Camigliano, Pastorano Pignataro Maggiore, Giano Vetusto, Amorosi, Alvignano, Cervino Santa Maria a Vico.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest