San Nicola la Strada, richiedenti asilo palpeggiano psicologa del centro: un arresto

Gli stessi sospettati avrebbero aggredito e rapinato un altro operatore

SAN NICOLA LA STRADA – Due richiedenti asilo politico avrebbero molestato e palpeggiato nelle parti intime la psicologa operatrice della coop sociale, in servizio presso la struttura alberghiera Hotel City di San Nicola la Strada, nel Casertano. In manette è finito il nigeriano Emmanuel Robinson Osabuohien. In precedenza, gli stessi soggetti avrebbero aggredito e rapinato di 60 euro un altro operatore.

 

LE INDAGINI – Con il nigeriano arrestato, latitante per due mesi, è indagato anche un altro immigrato. Entrambi in questi mesi hanno alloggiato all’Hotel City. Emmanuel Robinson Osabuohien, accusato di violenza sessuale, avrebbe molestato più volte una psicologa della struttura che lo ospitava, tentando di violentarla e arrivando a palpeggiarla. E’ finito in carcere su ordine del gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, che ha accolto la richiesta della Procura dopo le indagini dei carabinieri attivate dalla denuncia della vittima, presentata ad ottobre scorso, quando si sarebbero verificati i fatti contestati.  Al culmine delle molestie gli indagati avrebbero bloccato la donna all’uscita dell’hotel, iniziando a toccarla nelle parti intime. La psicologa urlò riuscendo ad attirare l’attenzione di altri colleghi.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest