Fuorigrotta, ubriaco su autobus: lo blocca, finge autolesionismo e assale carabinieri

Denunciato il 48enne senza fissa dimora e ubriaco

NAPOLI – I militari dell’arma sono intervenuti d’urgenza a seguito di chiamata dell’autista del c14. Il conducente aveva avvisato di essere stato costretto a fermarsi in via Leopardi perché sull’autobus c’era un uomo in evidente stato di agitazione, che fingeva di procurarsi atti autolesionistici contro le pareti e gli arredi del mezzo.  A Fuorigrotta i carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli hanno denunciato per interruzione di pubblico servizio e per resistenza a pubblici ufficiali un marocchino 48enne, senza fissa dimora. L’uomo, ubriaco e fingeva atti autolesionistici a bordo di un pullman dell’Anm, spaventando i passeggeri e lo stesso autista, costringendolo a fermarsi. Ha così causato il blocco del mezzo pubblico per circa mezzora.
L’extracomunitario si è scagliato contro i carabinieri cercando di colpirli a calci, ma è stato bloccato.
Subito dopo è stato portato all’ospedale San Paolo dove i medici gli hanno diagnosticato una intossicazione alcolica, dimettendolo dopo le cure del caso.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest