Salerno, appello Crescent: chiesta condanna di De Luca a 1 anno e 6 mesi

La requisitoria dei pm Rocco Alfano e Guglielmo Valenti nel processo per l’edificazione del controverso complesso immobiliare, di cui si chiede la confisca. Richieste di condanna per altri sei imputati

Appello del processo Crescent a Salerno, requisitoria dei pm Rocco Alfano e Guglielmo Valenti. Per l’edificazione del mega complesso immobiliare, realizzato in piazza della Libertà a Salerno, la Procura ha chiesto la condanna di 7 imputati. Tra essi il governatore De Luca – sindaco della città all’epoca dei fatti -, per cui si chiede un anno e 6 mesi di reclusione. Le accuse a De Luca sono relative alla violazione del codice dei beni culturali e del paesaggio. Le altre richieste: un anno e 2 mesi per Lorenzo Criscuolo, Matteo Basile, Annamaria Affanni, Giovanni Villani. Un anno e 4 mesi per il costruttore Eugenio Rainone e l’imprenditore Rocco Chechile. Per uno dei capi d’accusa di De Luca, c’è invece la richiesta di dichiarare il reato estinto, per intervenuta prescrizione. Richiesta di prescrizione anche per altri 12 imputati. I pm chiedono, inoltre, la confisca dell’area edificata. Nella prossima udienza, in calendario il 6 aprile, è prevista la discussione degli avvocati delle parti civili Italia Nostra (Giuseppe Della Monica) e No Crescent (Oreste Agosto). In primo grado gli imputati erano stati tutti assolti.

Gianmaria Roberti

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest