Rifiuti sparsi davanti a pizzeria, Asìa contesta 2 addetti: “Ma è rabbia per mancata differenziata”

Nei giorni scorsi l’episodio ripreso dalle telecamere del locale e diffuso sui social con la denuncia del titolare. L’azienda di igiene urbana: “Gesto di stizza perché l’esercizio commerciale aveva conferito i rifiuti in modo indifferenziato”

Giorni fa avevano lasciato due sacchi di rifiuti, spargendone il contenuto, davanti ad una pizzeria del centro storico. Asìa manda una contestazione ai due operatori protagonisti del gesto ripreso dalle telecamere del locale, le cui immagini sono state diffuse sui social dal titolare per protesta, denunciando l’infrazione. Ieri l’azienda di igiene urbana ha notificato il procedimento ai dipendenti “per aver utilizzato una procedura scorretta – informa una nota —- nel riportare due sacchi di rifiuti non correttamente differenziati all’utenza commerciale che li aveva conferiti ed aver successivamente aperto uno dei due sacchi spargendo alcuni cornicioni di pizza sul marciapiedi”. Asìa, nel condannare l’episodio, afferma che si trattava tuttavia di un “gesto di stizza” perché la pizzeria “invece di conferire rifiuto differenziato organico nell’apposito contenitore marrone dato in comodato, conferiva in modo indifferenziato sacconi in cui – prosegue il comunicato – erano presenti oltre ai cornicioni di pizza, materiale plastico e altri rifiuti indifferenziati”. “L’operatore, accortosene, aveva riconsegnato  – aggiunge Asìa – i sacchi non conformi, attività corretta e preliminare ad una richiesta di intervento di un vigile o di un ispettore ambientale, ed aveva aperto un sacco e poi impropriamente sparso intorno dei cornicioni, come verificato in una successiva ispezione Asia.
Si ricorda che gli operatori Asia sono stati particolarmente sensibilizzati dall’azienda ai propri compiti, che includono oltre al prelievo, il più possibile differenziato, anche la verifica della conformità di quanto conferito, di cui sono tenuti a rispondere”.
“L’Azienda nello scusarsi per il gesto di stizza degli operatori – conclude la nota – richiama l’attenzione di tutti al corretto conferimento dei rifiuti in particolare quelli dei ristoratori che, se conferiti in maniera indifferenziata in sacchi sfusi danno molti problemi al prelievo per il loro elevato peso oltre che non aiutare la raccolta differenziata cittadina”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest