Referendum, sorpresa de Magistris: “Se vince il No Renzi non deve dimettersi”

Il sindaco di Napoli: “Dopo la vittoria del No ci vuole un grande cambiamento nella politica nazionale. Ma non ho mai pensato che la consultazione si debba personalizzare”

Se dovesse naufragare la riforma costituzionale, lui non salirà sulle barricate invocando la testa del premier. De Magistris parla del referendum del 4 dicembre, ma a sorpresa dichiara: “Dopo la vittoria del No ci vuole un grande cambiamento nella politica nazionale. La vittoria del No non significa che il giorno dopo Renzi si deve dimettere. Non ho mai pensato che il referendum si debba personalizzare”. Il sindaco di Napoli cerca un orizzonte più ampio, pur auspicando il fallimento della riforma nelle urne. “E’ necessaria – sostiene – una profonda alternativa ai governi liberisti di questi anni che Renzi, da buon saldatore, ha rappresentato in modo assolutamente ottimale”.  

(Foto Francesco Bassini/Fb)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest