Una molotov o un ordigno nell’abitazione della 73enne, intossicata per il fumo

Non è ancora chiaro se a provocare il rogo sia stato il lancio di una bottiglia con liquido infiammabile o di un ordigno rudimentale. Di certo però è un gesto doloso. A Napoli una donna di 73 anni, mamma di un pluripregiudicato collaboratore di giustizia, è rimasta intossicata per il fumo sprigionatosi da un incendio di natura dolosa nella sua abitazione in via De Meis, al Rione de Gasperi del quartiere di Ponticelli. Sul posto i vigili del fuoco e la Polizia. La donna è stata trasportata prima all’ospedale Villa Betania e poi al Cardarelli avendo bisogno della camera iperbarica

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest