Pontecagnano, incendio cantiere navale Marino Yacht: gravi due operai

Ancora da chiarire le cause

Versano in gravi condizioni due operai coinvolti nell’incendio divampato al Cantiere navale Marino Yacht di Via Como a Pontecagnano Faiano, in provincia di Salerno, mentre stavano riparando un natante.

Per loro, le cui ustioni si attestano fra il secondo ed il terzo grado, dopo un primo ricovero all’ospedale di Salerno saranno trasferiti a breve al centro grandi ustionati del Cardarelli di Napoli. Ancora da chiarire le cause che hanno determinato l’incendio dell’area che è stata posta sotto sequestro. Sul luogo sono intervenuti i carabinieri ed i vigili del fuoco.

Sulla sicurezza nei luoghi di lavoro è vietato abbassare la guardia. Lo dimostra l’ultimo incidente di oggi, in un piccolo cantiere nautico di Pontecagnano Faiano, dove due operai sono rimasti ustionati. A loro e alle rispettivamente famiglie va la nostra solidarietà –afferma Gerardo Ceres, segretario generale della Cisl Salerno per il quale l’accaduto indica che “bisogna investire ancora di più nella cultura della sicurezza e del rispetto delle regole”.Nei giorni scorsi -ancora Ceres – ci siamo soffermati sul porto di Salerno, la principale industria di questo territorio, ma non dobbiamo dimenticarci delle piccole e medie imprese dove magari, complice anche l’assenza di tutele sindacali, il rispetto delle regole viene meno. Ecco perchè, come abbiamo detto nelle ultime riunioni con il prefetto di Salerno, servono controlli capillari in tutte queste realtà. Pensare che un operaio rimanga ferito sul posto di lavoro resta una cosa inaccettabile. Non si può andare avanti in questo modo“.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest