Pompei, aggredito da ambulante: consigliere comunale preso a pugni in faccia e sputi

Alfonso Conforti (Udc) ne avrà per 10 giorni. Denunciato l’aggressore: aveva chiesto notizie sulle decisioni dell’amministrazione in materia di occupazione di suolo pubblico, ma il politico ha risposto di non saperlo e che si sarebbe informato

Era in auto con un amico, quando un uomo lo ha avvicinato per chiedergli informazioni sulle decisioni dell’amministrazione cittadina in merito all’occupazione del suolo pubblico. Lui ha risposto di non conoscerle, ma che si sarebbe informato al più presto. La replica non è stata ritenuta soddisfacente e così Alfonso Conforti, consigliere comunale Udc a Pompei, è stato preso a pugni in faccia questa mattina da un venditore ambulante, col corredo di sputi. L’aggressore si è poi allontanato. Conforti è ricorso alle cure mediche alla Clinica Maria Rosaria di Pompei e dopo a quelle del Pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. Nel presidio stabiese è stato sottoposto a una tac per escludere un eventuale trauma cranico. Ne avrà per 10 giorni. L’ambulante è stato denunciato per aggressione.

 

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest