Piscinola, uomo pestato sull’autobus dal branco: 2 presi subito dopo in cornetteria a Chiaiano

Si cercano altri 2 componenti del gruppo che ha picchiato selvaggiamente un 39enne: mistero sul movente della spedizione punitiva. La vittima salvata da un secondo pestaggio dal conducente che chiude le porte

Misteriosa aggressione su pulman Anm. Carabinieri bloccano 2 giovani che hanno partecipato a un pestaggio.
Questa notte a Napoli il branco avvicina un 39enne in attesa alla fermata del pullman, a Piscinola, su via nuova San Rocco.
I 4 sono seriamente intenzionati a picchiarlo perché nel frattempo arriva il bus, il 39enne sale e il gruppo lo segue, iniziando a prenderlo a calci e pugni. A un certo punto smettono. Il conducente sta chiamando il 112. I 4 scendono dal mezzo. Salgono su una Panda, si allontanano.
Sembra tutto finito ma non è così. Poco dopo tornano. Sono ancora a bordo della Panda e con la vettura sbarrano la strada al mezzo pubblico. l’autista è costretto a inchiodare.
Cercano di salire di nuovo sul bus per continuare il pestaggio ma stavolta non ci riescono. Il conducente non apre le porte. Si danno alla fuga nuovamente.
I carabinieri intervengono d’urgenza in zona. Cercano i 4 malfattori. Su via Emilio Scaglione vedono la panda parcheggiata davanti a una cornetteria. Dentro al locale bloccano 2 del gruppo, un 19enne di via Santa Maria ai Monti e un 22enne di via Copernico già noti alle forze dell’ordine. Quando i militari li sorprendono stanno mangiando cornetti alla cioccolata.
L’aggredito ha contusioni e lievi lesioni che non intende far refertare. Nessuno, vittima o aggressori, fornisce una spiegazione convincente dell’accaduto. continuano le indagini per identificare i 2 in fuga.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest