Il pregiudicato ha esploso un colpo di pistola contro un giovane, fratello di uno dei giocatori della squadra avversaria, ferendolo di striscio ad un braccio

NAPOLI – Scene di follia ieri sera, durante una partita di calcetto a Pianura. Gianluca Corrado, 34 anni, pregiudicato del posto è stato fermato nella notte dagli agenti del Commissariato Pianura, insieme ad un altro pregiudicato, Alessandro Ruggiero, 30 anni, in affidamento in prova ai servizi sociali, con obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria. Sono accusati di concorso in tentato omicidio. Secondo la ricostruzioni degli agenti, Corrado ha sparato ad una persona in seguito ad una lite sul campo, dopo essersi fatto portare una pistola. La colluttazione tra i due è stata evitata grazie all’ intervento del pubblico, ma Corrado si sarebbe allontanato dal campo di gioco e con il cellulare avrebbe chiesto ad un amico di “portargli un panino”. Espressione che avrebbe celato la richiesta di una pistola. Il senso della frase è stato però compreso da uno dei giocatori, che subito dopo si è fatto espellere per un fallo di gioco e ne ha approfittato per avvertire la Polizia. Poco dopo sul campo di gioco sarebbero sopraggiunte due persone che hanno consegnato a Corrado una pistola. Il pregiudicato avrebbe esploso un colpo contro un giovane di 29 anni, fratello di uno dei giocatori della squadra avversaria, ferendolo di striscio ad un braccio. L’ arma si è poi inceppata, impedendo a Corrado di esplodere un secondo colpo e consentendo al ferito di fuggire. Gli agenti di una Volante del Commissariato Pianura, giunti sul posto hanno sequestrato un proiettile ed un bossolo calibro 9×21. In una perquisizione dello stabile dove abita Corrado i poliziotti hanno sequestrato nel vano ascensore una pistola calibro 9×21, oltre ad una palina in dotazione alla Polizia e ad un quantitativo di cocaina. Grazie alle telecamere del sistema di videosorveglianza i poliziotti hanno identificato Corrado e Ruggiero, indiziato di essere uno dei due uomini che hanno consegnato l’arma al primo. Corrado è stato anche riconosciuto dal giovane che ha ferito, soccorso da un’ ambulanza del 118 e medicato all’ ospedale “San Paolo”. Ruggiero è stato anche denunciato per inosservanza della misura alla quale è sottoposto.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest