Parlamentari 5 Stelle: “una parte dei nostri stipendi per la sicurezza delle scuole”

Le somme accantonate per l’iniziativa ammontano complessivamente a ben 3 milioni di euro, dei quali ben 339 mila sono destinati alla Regione Campania.Gli istituti scolastici interessati a partecipare all’iniziativa dovranno inviare richiesta entro il 15 gennaio 2020,

Dopo il grande successo dell’edizione 2018, nata da una proposta dei portavoce regionali del Movimento 5 Stelle, i portavoce nazionali hanno deciso, ancora una volta, di destinare le restituzioni volontarie dei propri stipendi alle scuole pubbliche statali del Paese. Le somme accantonate per l’iniziativa ammontano complessivamente a ben 3 milioni di euro, dei quali ben 339 mila sono destinati alla Regione Campania”sottolinea la senatrice Danila De Lucia del Movimento 5 Stelle. All’iniziativa, denominata “Facciamo EcoScuola”, possono partecipare le scuole pubbliche primarie e secondarie di primo e secondo grado situate in tutte le Regioni italiane che dovranno predisporre progetti molto semplici e che abbiano una delle seguenti finalità: riduzione dell’impronta ecologica, messa in sicurezza dei locali scolastici, mobilità sostenibile, percorsi formativi, rigenerazione degli spazi scolastici, giornate per la sostenibilità. “Ogni istituto -sottolinea la senatrice sannita- potrà presentare un solo progetto; i contributi vanno da un minimo di 10 mila ad un massimo di 20 mila euro”.È evidente che, nel rispetto delle disposizioni normative vigenti in materia, nessuna scuola sarà chiamata a partecipare attivamente ad eventi di natura politica, né saranno richieste forme di pubblicizzazione dell’iniziativa da parte delle stesse. Le somme erogate dovranno intendersi esclusivamente quali donazioni volontarie finalizzate al raggiungimento degli obiettivi proposti dagli stessi istituti – conclude la senatrice pentastellata. I progetti da finanziare saranno scelti a seguito di votazione sulla piattaforma Rousseau su base regionale.Gli istituti scolastici interessati a partecipare all’iniziativa dovranno inviare richiesta entro il 15 gennaio 2020, compilando, in ogni sua parte il form a questo link: https://forms.gle/kqZXSBERbXvbxrsw7

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest