Omicidio di Enza Avino, l’ex condannato a 30 anni

La donna ammazzata un anno fa a Terzigno: esclusa l’aggravante della crudeltà, l’assassino reo confesso evita l’ergastolo

I giudici del Tribunale di Nola hanno escluso per l’omicida l’aggravante della crudeltà e perciò ha evitato l’ergastoli. Condannato a trenta anni di carcere Nunzio Annunziata, che uccise l’ex fidanzata Enza Avino il 14 settembre 2015 a Terzigno. Per l’assassino, che ha confessato il delitto, il pubblico ministero Maurizio De Franchis aveva chiesto invece il carcere a vita. Le motivazioni si conosceranno tra 30 giorni. Enza Avino fu uccisa a colpi di pistola perche’ aveva posto fine alla relazione con Annunziata; l’uomo, dopo averle sparato, la trascino’ per strada con l’auto prima di scappare via. Il giorno dopo fu arrestato dai carabinieri e confesso’ il delitto.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest