Nola, consigliera Miccio: “Mai aderito a DemA”. Ma la sosia sì

Riceviamo e pubblichiamo dall’avvocato Francesco Sticchi per conto di Ines Miccio, consigliera comunale di Nola

Si è rivolta al mio studio la Dott.ssa Ines Miccio residente in Nola (Na), la quale mi ha chiesto di essere tutelata in ordine ad un articolo apparso sul quotidiano ildesk.it dal titolo: “Napoli: consigliera uscente DemA candidata in coalizione con la Lega di Salvini”.
La Dott.ssa Ines Miccio mi riferisce che tale contenuto è contrario a verità poiché la stessa, già Consigliera Comunale presso il Comune di Nola, non ha mai aderito al movimento politico demA-Democrazia e Autonomia, nonché lesivo della propria dignità e reputazione poiché la Dott.ssa Ines Miccio ha sempre mantenuto inalterata la propria appartenenza alla lista Al cuore di Nola Cinzia Trinchese Sindaco, con la conseguenza che l’articolo è anche fuorviante nei confronti dell’elettorato in vista delle prossime elezioni amministrative.
Con la presente sono pertanto a richiedere l’inserimento della presente dichiarazione nel quotidiano ildesk.it, entro e non oltre giorni 2 dal ricevimento della presente, e con modalità tali da trovare collocazione e risalto analoghi a quelli riservati al brano giornalistico cui la dichiarazione/rettifica si riferisce.
Con ogni riserva di tutelare i diritti e interessi della Dott.ssa Ines Miccio nelle sedi competenti senza ulteriori avvisi, e con aggravio di spese posto a Vostro esclusivo carico

Avv.Francesco Sticchi

 

 

 

Prendiamo atto della dichiarazione/rettifica della Dott.ssa Ines Miccio. Pertanto, siamo obbligati a considerare una sosia della medesima, la persona presentata nel servizio video – qui visibile – in cui si parla della “adesione ufficiale di Ines Miccio, medico di professione, a Dema, il movimento politico che fa riferimento al sindaco della città metropolitana di Napoli, Luigi de Magistris”. La stessa sosia che, di fronte alle telecamere, dichiara: “Già da tempo io avevo maturato questa decisione. Non è un passaggio estemporaneo in consiglio comunale, legato all’emotività del momento. Ma è un passaggio motivato da una lunga riflessione politica e sociale che ho svolto in questi mesi. In questi mesi mi sono affiancata ed ho conosciuto persone che già appartengono a questo movimento e ho condiviso alcuni loro aspetti, alcune loro decisioni, motivazioni. Mi sono sembrate molto consone a quello che è il mio pensiero”. La stessa persona – di cui registriamo la sbalorditiva somiglianza con la Dott.ssa Miccio – è ritratta in due foto con il sindaco metropolitano Luigi de Magistris, sempre allegate al presente articolo.
Viceversa, siamo portati a reputare un banale caso di omonimia, quello riportato l’11 marzo 2017 dal quotidiano web laprovinciaonline.info, in cui si leggono le parole di tale Ines Miccio: “Aderisco al progetto di de Magistris che vede come valore primario gli interessi del popolo e della città, un particolare che lo rende vicino al sentimento popolare di Nola. Da tanti conosciuta come la culla della cultura di Giordano Bruno e della festa dei millenaria dei gigli oggi patrimonio Unesco. Inizieremo, sin da subito, a costruire il movimento nella nostra città”.
Infine, siamo costretti a ritenere un mero refuso quello nell’articolo di nonsolonola.it, del 24 agosto 2018 (oltre un anno dopo i fatti contestati), in cui si parla “dell’ex consigliere comunale Ines Miccio, che da tempo ha aderito al movimento Dema”.
Frasi che noi smentiamo subito perché – qualora erroneamente riferite a Ines Miccio, candidata con la lista di centrodestra “Al Cuore di Nola” – sarebbero fuorvianti nei confronti dell’elettorato in vista delle prossime elezioni amministrative….


Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest