Lo deciderà la direzione il prossimo 20 novembre. La data prevista è il 7 febbraio 2016.Il segretario Carpentieri: serve proposta innovativa e inattaccabile

NAPOLI – Nessun candidato unico? E allora primarie siano, primarie di coalizione per la precisione. Sembra sia questa la linea venuta fuori nel corso della assemblea del Pd a Napoli questo pomeriggio. A convocarle sarà la direzione il prossimo 20 novembre e saranno fissate, come nel resto del paese, il 7 febbraio 2016. “Per vincere le elezioni comunali a Napoli serve una proposta innovativa non solo dal punto di vista generazionale, e inattaccabile dal punto di vista giudiziario – ha detto il segretario provinciale del Pd, Venanzio Carpentieri, nella sua relazione all’assemblea del Pd aggiungendo che “immagino cento giovani a sostegno del candidato”. Carpentieri ha aggiunto che nei confronti della segreteria provinciale sono arrivate delle critiche “strumentali” con una “inconsistenza – ha detto – nel sostenere confronti sui contenuti che occupino più spazio di un post su Facebook o 140 caratteri di un post su Twitter”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest