Napoli, Venanzoni e Giova: “Clemente deve dimettersi da assessore”

Sollecitato un gesto di etica politica

L’assessore comunale di Napoli, Alessandra Clemente continua ad esercitare il ruolo istituzionale pur essendo candidata a sindaco di Napoli. Clemente inaugura strade, incontra cittadini, partecipa a convegni e iniziative pubbliche nella “doppia veste”. Comportamenti e metodi alquanto discutibili. Sulla questione sono intervenuti il consigliere regionale Diego Venanzoni e la consigliera comunale Roberta Giova chiedendo alla Clemente di dimettersi dagli incarichi per proseguire la sua campagna elettorale.

Diego Venanzoni
Roberta Giova


Alessandra Clemente – affermano Venanzoni e Giova – ricopre da tempo diversi incarichi assessoriali. Le sarebbe sufficiente fare un passo indietro, e smettere anche di indossare la fascia di sindaco che indossa contemporaneamente all’ ex primo cittadino Luigi de Magistris, suo mentore, per allinearsi agli altri candidati che stanno facendo campagna elettorale senza ricorrere ad alcun privilegio”. Per Venanzoni e Giova, le dimissioni da assessore sarebbero un gesto di “etica politica, della quale una giovane, come Clemente, dovrebbe farsi portabandiera”. “Al contrario – conclude il consigliere regionale – Alessandra Clemente sta dimostrando di non tenerne conto o probabilmente di non conoscerne il significato”

Sulla vicenda è intervenuto nelle ultime ore l’ex consigliere comunale Raffaele Ambrosino con un post su Facebook:

raffaele ambrosino

Ok, la campagna elettorale per la poltrona di sindaco a Napoli è iniziata. I candidati sono in piena attività; comizi, incontri, manifestazioni e quindi i costi di comitati elettorali, telefoni, internet, segretari, segretarie, collaboratori, auto, autisti e tutto quello che serve per pubblicizzare la propria candidatura – scrive Ambrosino – Bene. E dunque, solo io aspetto, da cittadino, una dichiarazione del genere da parte della candidata sindaca Alessandra Clemente? “…Carissimi Concittadini, dopo attenta riflessione ed accurata valutazione oggi ho rassegnato le dimissioni da Assessora del comune di Napoli. È arrivato il momento di lasciare l’incarico che per me è stato solo un servizio a cui mi sono dedicata con passione, impegno e amore. Ritengo tale decisione necessaria e moralmente indispensabile perché interrompe la possibilità di compiere scelte che potrebbero essere orientate da opportunistici interessi elettorali, lasciandomi libera di dedicarmi al ruolo di candidata sindaca senza condizionamenti di alcun tipo…”.Gli assessori candidati si dimettono. E’ regola politica”

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest