La tragedia a Fuorigrotta: la coppia si stava separando

NAPOLI – Tragedia della follia a Napoli. Un uomo ha tentato di uccidere la moglie a colpi di pistola e subito dopo si è sucidato.  Stamattina in via Terracina, a Fuorigrotta, un 56enne ha ferito la compagna sparando tre colpi di pistola. Giuseppe Cafasso, uscito di casa, si è sparato un colpo alla tempia all’interno della sua Fiat Multipla in piazzale Tecchio. Da quanto si apprende, la coppia era in fase di separazione. La donna, ricoverata all’ospedale San Paolo, è grave ma non in pericolo di vita. Sul posto i carabinieri.

 

LE INDAGINI – La coppia ha due figli maggiorenni che vivono per proprio conto e si era separata da pochi giorni. Lei era tornata a casa della madre in via cupa vicinale Terracina, dove stamani l’ha raggiunta il marito e ha aperto il fuoco. Questi i primi dettagli emersi dalle indagini. Cafasso, rappresentante di generi alimentari, e la moglie, una 51enne  infermiera, avevano rapporti burrascosi. Non è ancora chiaro cosa abbia fatto scattare nell’uomo la volontà omicida. Dopo aver ferito la donna, Cafasso è salito sulla sua auto ha parcheggiato tra via Marconi e piazzale Tecchio, per suicidarsi. A notare il cadavere un passante che ha avvertito i carabinieri. La donna è stata portata in ospedale dai familiari. Si indaga ancora per capire la provenienza dell’arma.

(Foto Raffaele De Lucia)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest