Napoli, Manfredi si insedia a Palazzo San Giacomo: “Sono il sindaco di tutti”

L’ex primo cittadino: “pronto alla collaborazione istituzionale”

Io oggi sono il sindaco di tutti. E’ finita la campagna elettorale, è finita la propaganda. Adesso dobbiamo pensare alle cose serie, ai bisogni dei cittadini, alla concretezza delle azioni e all’unità istituzionale. Adesso abbiamo solo da lavorare, auguro a me stesso e a tutta la città di Napoli un futuro all’altezza delle aspettative di tutti i cittadini“. Lo ha detto il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi dopo il passaggio di consegne a palazzo San Giacomo con l’ex primo cittadino Luigi de Magistris.

Manfredi ha avuto un colloquio con l’ex Pm: “E’ stato un incontro molto cordiale, abbiamo ovviamente discusso del futuro della città , dell’importanza – ha aggiunto il nuovo sindaco – di dedicare ogni sforzo al bene della nostra comunità , dei napoletani e della città  di Napoli”.


Si apre una stagione di grande lavoro, di grande impegno. Le sfide che abbiamo davanti – ha proseguito l’ex ministro dell’Università  – sono tante: dalla riorganizzazione della macchina amministrativa al riequilibrio dei conti del Comune, dalla necessità di affrontare quelle che sono le grandi sfide della ripartenza post Covid a quella di intercettare le risorse del Pnrr, dei fondi europei, della ripresa degli investimenti pubblici e privati”.


I nostri cittadini – ha spiegato Manfredi – ci chiedono di ripristinare condizioni di vita che siano compatibili con una grande città  europea, di guardare alle necessità  legate al diritto alla mobilità , al decoro urbano, alla manutenzione ordinaria, al verde pubblico e i tanti problemi sociali che chiaramente dobbiamo affrontare. Ci sarà  il mio massimo impegno per fare in modo che Napoli possa essere rappresentata sia a livello nazionale che internazionale. Cercheremo di dare risposte concrete a tutti i cittadini di Napoli

IL COMMENTO DI DE MAGISTRIS – “Auguro a Gaetano Manfredi buon lavoro ma soprattutto auguro alla città  di Napoli ogni bene e ogni fortuna al popolo che ho servito per dieci anni e mezzo con tanta dedizione”. Queste le parole pronunciate dal sindaco uscente di Napoli Luigi de Magistris prima di lasciare palazzo San Giacomo. I due si sono incontrati al secondo piano del Municipio dove hanno avuto un breve colloquio. Manfredi e de Magistris si sono scambiati un abbraccio e una stretta di mani. L’ex Pm ha salutato alcuni degli esponenti dell’ormai ex amministrazione di Napoli che l’hanno accolto con un applauso e dei cartelli con la scritta ‘Grazie Luigi’ esposti all’esterno di palazzo San Giacomo. “Oggi tornerò a vivere Napoli da cittadino – ha detto l’ex Pm – senza il peso dell’amministrazione, ma con la responsabilità  di essere stato sindaco per tanti anni. Ho garantito al sindaco Manfredi, qualora ne avesse necessità, qualsiasi collaborazione di tipo istituzionale per garantire la continuità  amministrativa

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest