Napoli, Sant’Arpino: precari Lsu e Apu aderenti all’Usb incontrano Di Maio

Programmato un vertice ministeriale

Ieri pomeriggio a Sant’Arpino, in provincia di Napoli,  a margine di un’assemblea del Movimento 5 Stelle, una delegazione di lavoratori impegnati nei progetti socialmente utili(LSU) e nelle attività di pubblica utilità(APU) ha incontrato il ministro del lavoro, Luigi di Maio sollecitando il rispetto degli impegni assunti per la convocazione di un tavolo per affrontare in maniera concreta la vertenza dei precari e individuare adeguate soluzioni per la loro stabilizzazione negli enti pubblici dove da 25 anni lavorano garantendo la funzionalità dei servizi percependo salari da fame e senza il riconoscimento dei contributi previdenziali utili per la pensione. “E’ necessaria la collaborazione di tutti i soggetti istituzionali per attivare iniziative mirate – afferma Maria Pia Zanni dirigente sindacale dell’Usb, Unione Sindacale di Base – Le soluzioni andrebbero ricercate prima della scadenza delle attività e dei progetti. Tra l’altro nella pubblica amministrazione abbiamo rilevato una consistente carenza di organico”.  Il ministro Di Maio ha accolto la proposta del sindacato. Nei prossimi giorni sarà fissato l’incontro al Ministero.  Il sindacato indipendente critica duramente le strumentalizzazioni politiche attuate sulla pelle dei precari e dei disoccupati, in primis le posizioni assunte ultimamente dal presidente della giunta regionale Vincenzo De Luca che ha rifiutato di firmare la convenzione con l’Anpal per rendere operativi 471 navigator.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest