Napoli, Procura indaga per la mancata nomina degli assessori municipalità

Attività inquirente del sostituto procuratore Immacolata Sica

La Procura della Repubblica Napoli ha aperto un’inchiesta sulla mancata nomina degli assessori nelle 8 municipalità  del capoluogo partenopeo. A rendere nota l’attività  inquirente del sostituto procuratore Immacolata Sica, che ipotizza il reato di rifiuto di atti d’ufficio, è Giuseppe Fortunato, difensore civico della Regione.


L’indagine sarebbe scattata dopo l’invio degli atti in Procura da parte dello stesso difensore civico. Secondo quanto si è appreso, non risultano, attualmente, persone iscritte sul registro degli indagati e non si esclude che, a breve, possano essere ascoltati i presidenti di otto delle dieci Municipalità  nelle quali non sono state ancora nominate le giunte.

Per Fortunato l’omissione sarebbe innanzitutto riconducibile ai presidenti delle municipalità: “poi sostanzialmente ci possono essere anche altre situazioni, se l’omissione è dovuta in concorso con altri soggetti, che hanno fatto sì che pubblici funzionari elettivi, quali sono i presidenti di Municipalità , non hanno svolto il loro dovere”

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest