Napoli, la lotta continua dei disoccupati. Rabbia e tensione davanti alla Prefettura

Una delegazione di senza lavoro ricevuta dal Ministro Orlando

Momenti di tensione oggi a Napoli tra forze dell’ordine e il movimento dei disoccupati di Scampia e 7 Novembre che hanno promosso una manifestazione davanti alla sede della Prefettura dove era in corso una riunione tra il ministro del Lavoro Andrea Orlando, il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi. Una delegazione dei senza lavoro è stata ricevuta dal rappresentante del governo, strappati alcuni impegni.

Torniamo ora a casa, dopo una lunga giornata di lotta a Napoli. La Prefettura ci ha appena inoltrato il verbale dove si riassume l’incontro fatto e ci si assume l’impegno con il nuovo Prefetto a riconvocare entro un mese il Movimento insieme alla verifica con Ministero, Comune invitando la Regione ad esserci – spiega in una nota il Movimento 7 Novembre – I giornali parlano di disordini con la polizia senza sottolineare che i problemi di viabilità, i tafferugli ed i disordini che ci sono stati sono a causa dell’ irresponsabilità delle istituzioni che ancora non danno urgenti risposte a chi rivendica salario e lavoro. Il corteo ha poi superato il cordone della polizia che, dopo spintoni e tafferugli, grazie anche al sostegno dei lavoratori del SiCobas, ha dovuto arretrare e farci arrivare fin sotto il portone della Prefettura – continua la nota – L’incontro con il Ministro del Lavoro Andrea Orlando, il Prefetto di Napoli, Palomba, il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, l’assessore al lavoro del Comune, Chiara Marciani ed altri esponenti tecnici ministeriali ha determinato entro 30 giorni la stesura di un progetto da parte del Comune insieme alla Prefettura da presentare all’attenzione della Regione Campania prevedendo un intervento straordinario tramite il supporto del Ministero. I disoccupati hanno annunciato la manifestazione nazionale del 13 Novembre alle 14 a Piazza del Gesù contro l’indagine per associazione a Delinquere che li vede colpiti e la marea di denunce e processi – conclude la nota – Durante la mobilitazione iniziative di lotta per gli operai Tnt di Piacenza del Si Cobas Lavoratori Autorganizzati, per i lavoratori del Collettivo di fabbrica, lavoratori Gkn Firenza e del Collettivo Tutti a Bordo oltre che alla Whirlpool di Napoli”

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest