Lo smottamento in via Palasciano. I residenti: c’è una palazzina abusiva che poggia sul terrapieno

NAPOLI – Otto auto distrutte e nessun ferito. E’ questo il bilancio del crollo di un muro di tufo in via Palasciano, una piccola strada che si trova alle spalle della Riviera di Chiaia, nel tratto fra villa Pignatelli e piazza della Repubblica. Alle due della notte scorsa, un boato ha svegliato gli abitanti della zona, la parete di contenimento della strada era interamente franata. Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco e gli agenti della polizia municipale che hanno lavorato affinchè non si creassero ulteriori danni. Immediate le polemiche e i commenti, molti infatti hanno collegato l’episodio di stanotte con il crollo di palazzo Guevara di Bovino avvenuto esattamente due anni fa, il 4 marzo del 2013: circostanza che accerteranno i tecnici. I residenti, invece, hanno spiegato ai cronisti che la palazzina gialla (che si vede nella foto sulla sinistra, ndr) è un manufatto abusivo, “comparso all’improvviso poco tempo fa”.

La strada è stata chiusa al traffico, e i proprietari delle vetture chiuse nei garage che vi si affacciano, sono stati invitati a portarle fuori e parcheggiarle altrove.

 

(Foto Videoinformazioni/ Italia Notizie)

viapalasciano_frana1_ildesk

 

crollo palasciano_ildesk

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest