Napoli est, al via i cantieri per le bonifiche e la riqualificazione

Stipulata una convenzione tra l’amministrazione comunale e la società Sogesid. Tredici interventi per 35 milioni di euro

L’amministrazione comunale di Napoli ha stipulato una convenzione con Sogesid spa, società di ingegneria del Ministero dell’Ambiente della Sicurezza Energetica e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per avviare la messa in sicurezza e la bonifica di diversi siti della zona orientale del capoluogo partenopeo.

Tredici interventi per 35 milioni di euro. Tra questi, la caratterizzazione dei fondali del porto di Napoli, la bonifica dell’impianto di depurazione di San Giovanni a Teduccio e della falda, la decontaminazione di suoli per 830 ettari.

L’area fu indicata alla fine degli anni Novanta tra le più inquinate d’Italia. Vivo è ancora il ricordo della tragedia del dicembre del 1985, quando l’esplosione di 25 dei 41 serbatoi del deposito Agip causò cinque morti, 165 feriti e danni per 100 miliardi di lire. Oltre a un tasso di inquinamento che perdurò a lungo. Ora la bonifica, primo passo per un rilancio strategico in termini urbanistici dell’area.

Con la convenzione sottoscritta, alla Sogesid S.p.A è affidata l’esecuzione delle attività tecnico-specialistiche connesse alla progettazione e realizzazione degli interventi di messa in sicurezza di emergenza e bonifica della falda per un importo pari a 25 milioni di euro.


Si tratta di interventi strategici attesi da anni per rilanciare l’intera zona orientale della città che sarà sempre più destinata allo sviluppo sociale e tecnologico in nome della tutela dell’ambiente e per il recupero dell’uso del litorale”, il commento del sindaco Gaetano Manfredi.


Con la firma della Convenzione tra il Comune di Napoli e la Sogesid S.p.A si apre l’importante fase attuativa della messa in sicurezza di emergenza e bonifica della falda del sito di Napoli Orientale a valere sui fondi disciplinati dal nuovo Accordo di programma sottoscritto nel 2022“, ha dichiarato l’assessore alle Infrastrutture e ai Trasporti del Comune di Napoli Edoardo Cosenza.

L’Amministrazione Manfredi ha dato un forte impulso a un procedimento che nasce nel lontano 1998 con la definizione del SIN Napoli Orientale, prosegue attraverso un complesso iter tecnico- amministrativo di modifiche normative e aggiornamento. L’obiettivo ultimo dell’Amministrazione è lo sviluppo dell’area a est di Napoli di cui la bonifica dei siti è una parte ambientalmente rilevante. Ora si può partire con gli interventi che interessano un’area a terra pari a circa 830 ettari“, conclude Cosenza.


L’importanza del ruolo affidato alla Società che, attraverso le proprie competenze multidisciplinari ed expertise settoriale maturata anche con riferimento alle peculiarità del sito specifico”, ha affermato l’Amministratore Delegato della Sogesid Errico Stravato,ci consente di assicurare l’intera filiera dei servizi, dalla progettazione all’affidamento e realizzazione degli interventi programmati”

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest