Napoli, de Magistris(Unione Popolare): “Mi preoccupa Putin, ma anche il segretario Nato che paragona armi ai vaccini”

Corteo per le strade di Napoli e bandiera di 30 metri con i colori della pace

Unione Popolare ha chiuso la campagna elettorale di Napoli con un corteo da Piazza Del Gesù a presidio in via Toledo. Esposta una una bandiera di circa 30 metri raffigurante i colori della pace e il simbolo del partito. In merito alla guerra in Ucraina, Luigi de Magistris portavoce della lista, ha ribadito la posizione dell’organizzazione politica.

Napoli città della pace, questo è un messaggio importante, bisogna tendere la mano del dialogo, stop alla guerra subito – ha affermato Luigi de Magistris portavoce della lista. “Mi preoccupa Putin, Biden, e Stoltenberg, che paragona le bombe ai vaccini. Non ci rappresentate, rappresentate le industrie belliche. Vogliono portare in guerra anche i soldati italiani? No, noi in Europa porteremo la bandiera della pace” – ha aggiunto Luigi de Magistris

L’ex sindaco partenopeo ribadisce la posizione neutrale di Unione Popolare. “Vogliamo dare un messaggio, siamo gli unici sin dall’inizio che mandano un messaggio di pace. Non vogliamo la guerra di Putin, ma nemmeno gli atteggiamenti di guerra di Biden e della Nato. Noi vogliamo costruire l’Europa della pace e della fratellanza e Napoli oggi lancia un messaggio chiaro: i popoli vogliono la pace” – ha concluso de Magistris.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest