Meta di Sorrento, 38enne non rassegnata perseguita l’ex, moglie e figlio: arrestata davanti a scuola

La donna ai domiciliari: aveva violato divieto di avvicinamento

Non si rassegna alla fine di una storia e perseguita per 3 mesi l’ex: carabinieri arrestano la donna a Meta di Sorrento.
Una 38enne di Sorrento non rassegna alla fine di una storia e dà vita a una serie di comportamenti persecutori ai danni dell’ex, tali da far decidere all’uomo, un 41enne della zona, di denunciare.
La donna viene sottoposta al divieto di avvicinamento a meno di 500 metri, poi, visto che lo viola, al divieto di dimora nei comuni della penisola, divieto che viola ripetutamente e, per l’ultima volta, ieri.
La mattina si apposta a Meta, lui deve passare per portare il figlio a scuola. Lo aspetta e lui arriva in macchina, insieme alla compagna e al figlio. Si para davanti alla vettura, comincia a insultare tutti, persino il bimbo.
I carabinieri della stazione di Piano di Sorrento intervengono e arrestano la 38enne per stalking, traducendola ai domiciliari.
Le molestie andavano avanti da settembre, perpetrate in reiterate circostanze, anche sulla pubblica via, anche alla presenza dei familiari dell’ex.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest