Maiori: Marocchino arrestato per lesioni e resistenza

L’uomo ubriaco infastidiva i passeggeri della Sita

E’ stato tratto in arresto H.B., 40 anni, di origini marocchine, in Italia senza regolare permesso. L’accusa mossa nei suoi confronti dai Carabinieri della Stazione di Maiori coadiuvati dai colleghi dell’Aliquota Radiomobile di Amalfi, è di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo è stato fermato, ieri sera, dai carabinieri che sono stati allertati dall’autista del bus pubblico Sita. L’Autista, infatti, aveva chiamato le forze dell’ordine per segnalare la presenza a bordo del pullman dell’extracomunitario completamente ubriaco e che infastidiva i passeggeri. I carabinieri hanno raggiunto l’autobus che si trovava ad Erchie ed hanno sottoposto a controllo l’uomo che si è subito e violentemente opposto all’identificazione scagliandosi, addirittura, contro i Carabinieri con colpi e morsi. Con non poche difficoltà, il 40enne è stato bloccato e poi trasportato al Pronto Soccorso di Castiglione di Ravello dove, prima di essere sedato con i calmanti, ha continuato a dare in escandescenza così da costringere i carabinieri ad arrestarlo. Una volta dimesso è stato tasferito ad Amalfi per il l’identificazione e poi trattenuto a Maiori per la redazione degli atti.

Monica De Santis

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest