Lettieri chiama il Pd e Renzi: “Ho mostrato di stare col fiato sul collo di de Magistris”

L’appello del candidato del centrodestra per il ballottaggio: “Alle altre coalizioni che hanno combattuto fieramente, ma che purtroppo non sono arrivati al ballottaggio, dico che è il momento di confrontarsi”

L’appello era esplicito fin dalle premesse della campagna elettorale, in cui il candidato del centrodestra e quello del centrosinistra tra loro hanno usato il fioretto. Riservando l’artiglieria pesante solo al sindaco uscente. E adesso Gianni Lettieri punta a raccogliere i consensi di tutto il fronte anti de Magistris, a partire dagli elettori del Pd. “Ho mantenuto la mia prima promessa. Vado al ballottaggio. E ora  – dichiara in conferenza stampa – mi rivolgo a tutti coloro che hanno dimostrato di voler cambiare. Ai quattro napoletani su 5 che hanno già fatto una scelta diversa rispetto a chi ha governato in questi anni”. E per essere più chiari, l’imprenditore parla direttamente al premier, con il quale ha rapporti eccellenti. “A Renzi dico: con me il sindaco ha il fiato sul collo e alle parole seguono i fatti”. Parole chiare, nel giorno in cui il leader del Partito Democratico annuncia di voler mandare a casa i dirigenti del Pd Napoli. Lettieri è un renziano in camicia azzurra, oltre i partiti. “Alle altre coalizioni e agli altri candidati che hanno combattuto fieramente, ma che purtroppo non sono arrivati al ballottaggio, dico  – dichiara – che è il momento di confrontarsi. Non tiro per la giacca nessuno. Sono disponibile al dialogo. Non è mai successo prima che un sindaco uscente arrivasse al ballottaggio”. Il messaggio ai dem è: non avete che me, se volete liberarvi del sindaco arancione. Quanto poi il desiderio della grande ammucchiata si tramuti in voti nelle urne, è da vedersi. “Io – dice Lettieri – sono l’unico candidato civico e popolare, non ho partiti, vengo dal popolo e voglio rispondere ai cittadini napoletani. Riporterò l’etica a palazzo San Giacomo che in questi cinque anni è stato scosso da una questione morale senza precedenti”. Qualcuno dalle parti del Nazareno ci penserà.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest