Il Museo di Capodimonte: “Nel parco nessuno spazio chiuso né festa privata”

In relazione all’articolo su ildesk.it del 1 luglio, riceviamo e pubblichiamo la replica della direzione del Museo di Capodimonte

Gentile Direttore, rispetto a quanto riportato dal suo giornale a firma di Ciro Crescentini, lo scorso 1 luglio, la direzione del Museo di Capodimonte rende noto che: lo spazio intorno alla fontana del Belvedere non è mai stato chiuso in nessun orario della giornata né in altre. Non si è svolta nessuna festa privata ma una conferenza stampa durata circa un’ora e mezza in cui si è annunciato un accordo con Costa Crociere di attivazione di due percorsi dedicati (uno nel parco e uno nel Museo) per i viaggiatori che vogliano partecipare. Si è gentilmente chiesto alla maestra di spostarsi a destra della fontana dacché a sinistra (in uno spazio di circa 60 metri quadrati dei 140 ettari circa che misura il parco)  erano posizionate le sedie per i giornalisti e i partecipanti alla conferenza stampa. Manifestiamo altresì il rammarico di non essere stati interpellati prima,  come regola giornalistica vorrebbe, e ringraziamo tuttavia per la gentilezza riservataci per questa precisazione.

Barbara Notaro Dietrich

(Ufficio stampa Museo e Real Bosco di Capodimonte)

Prendiamo atto della replica formulata dalla direzione. Precisiamo però che l’articolo non esaminava il merito dell’iniziativa scaturita dall’accordo tra il Museo e la compagnia di navigazione, correttamente riportato nel testo. Narrava bensì un episodio che viene citato nella stessa replica, ossia l’allontanamento dall’area della maestra e dei bambini, da parte di personale non dipendente dal Museo, e le relative proteste. Quanto alla conferenza stampa, definita “festa privata”, può aver indotto a tale interpretazione il ricco buffet – non a carico del Museo – offerto al termine della conferenza stampa, come documenta la foto pubblicata.

(g.r)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest