Sorpresi a via Ripuaria mentre smantellavano un’auto rubata a San Nicola la Strada

NAPOLI – Le accuse sono di ricettazione e riciclaggio di auto rubate. I carabinieri hanno arrestato Lamia Maurizio, 48 anni, residente a Giugliano, Cimmino Francesco, 40 anni, residente a Mugnano di Napoli e Falco Raffaele, 26 anni, residente a Frattamaggiore, tutti già noti alle forze dell’ordine. I tre sono stati sorpresi e bloccati nelle campagne di via Ripuaria, in un casolare adibito ad officina meccanica, mentre smontavano una fiammante Smart Fortwo rubata il 22 maggio scorso ad una 25enne di di San Nicola La Strada (Ce). Con successiva perquisizione i carabinieri hanno rinvenuto:

– 12 centraline motore di vari modelli di auto, 4 parti di scocche d’auto già tagliata appartenete ad una Bmw 530, una Opel, una Toyota Aygo e una Mazda, vari pezzi di ricambi d’auto, nonché di numerosi santini, immagini sacre e corone per il rosario (tipici oggetti sacri che vengono custoditi nella auto…) ;

– numerosi attrezzi utilizzati per lo smontaggio dei veicoli (flex elettrici, chiavi metalliche, cacciaviti, martelli e cesoie, un gruppo elettrogeno, un sollevatore idraulico e un carrello in ferro porta utensili, nonché varie tute da lavoro).

Secondo i carabinieri il materiale rinvenuto era pronto per l’illecita commercializzazione sia su ordinazione che offerta su alcuni siti specializzati. Il casolare e il materiale rinvenuto è stato sequestrato insieme ad un autocarro e un’auto Smart Forfour rinvenuti all’esterno dell’officina, nella materiale disponibilità degli arrestati. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati nelle loro abitazioni agli arresti domiciliari.

SONY DSC

SONY DSC

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest