Giallo a Maddaloni, trovato uomo carbonizzato

Il cadavere ritrovato nei pressi di un’auto

E’ stato identificato in Nicola Picone, di 64 anni: il cadavere di un uomo carbonizzato è stato ritrovato nei pressi di una Opel bianca, in un’area collinare non distante dalla stazione dismessa di Maddaloni, nel Casertano. Sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri della locale stazione. I militari sono intervenuti su segnalazione dei vigili del fuoco, allertati da un autotrasportatore di passaggio.

 

 

AVANZA LA PISTA DEL SUICIDIO – Col passare delle ore, la pista che prevale è il suicidio. Nicola Picone, pensionato residente a Napoli nel quartiere Poggioreale, amministrava il condominio in cui viveva. Poco prima di morire carbonizzato, aveva scambiato messaggi con la moglie ed il figlio, spiegando di essersi allontanato da casa perché doveva riflettere. Accanto alla sua auto, in parte bruciata, i carabinieri hanno trovato una lattina contenente liquido infiammabile. Secondo gli investigatori Picone  si sarebbe suicidato a causa di debiti.

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest