Eboli, arrestato il sindaco Cariello: appena rieletto con l’80%

Le accuse sono di corruzione e abuso d’ufficio per il primo cittadino del centrosinistra

Lo avevano appena rieletto con un plebiscito dell’80% al primo turno. Ad Eboli, provincia di Salerno, è finito ai domiciliari il sindaco Massimo Cariello, ricandidato dal centrosinistra con l’impronta ue del governatore De Luca. I finanzieri del comando provinciale di Salerno hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei suoi confronti. Le ipotesi di reato per Cariello sono di abuso d’ufficio e di corruzione. Nell’ambito dell’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Salerno, guidata dal procuratore capo Giuseppe Borrelli, è scattata anche l’interdizione dai pubblici uffici per quattro funzionari dei Comuni di Eboli e Cava de’ Tirreni.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest