Città Metropolitana, salta ancora seduta: in fumo 16 milioni per scuole e strade, è scontro

Nuovo flop per mancanza di numero legale, Il sindaco de Magistris contro le opposizioni: “Quello che è accaduto è gravissimo, veramente da irresponsabili sul piano morale, istituzionale, politico, finanziario e giuridico”. La replica di Forza Italia: “Chi per ben tre volte di seguito ha voluto agire da uomo solo al comando senza avere né la forza politica né i numeri in aula, dovrebbe fare solo autocritica”

Il Consiglio metropolitano era stato convocato d’urgenza, dopo il flop di due giorni fa, per ratificare delibere di variazione al bilancio che prevedono interventi su scuole e strade per un totale di 16 milioni di euro. Salta ancora per mancanza di numero legale la seduta per l’assenza delle opposizioni dall’aula di Santa Maria la Nova. Un nuovo nulla di fatto che manda su tutte le furie il sindaco de Magistris. “Quello che è accaduto è gravissimo, veramente da irresponsabili sul piano morale, istituzionale, politico, finanziario e giuridico, da ogni punto di vista. Hanno buttato a mare 16 milioni di euro per scuole e strade in tutti i comuni della Città metropolitana”. Inutile l’incontro poco prima dell’orario fissato per la seduta, le 14.30. “Ho incontrato i responsabili del Partito democratico e di Forza Italia – spiega de Magistris -, facendo capire loro che qui si lavora nell’interesse dei territori e delle istituzioni, ma questa è la cifra dell’oceano politico che divide chi sta cercando di governare nell’interesse esclusivo dei cittadini e chi pensa esclusivamente agli interessi di bottega. In Città metropolitana c’è una legge elettorale che non dà maggioranza, non è come nei Comuni. Ogni consigliere deve fare l’interesse della sua comunità e non del partito, invece pensano di fare qui dentro i giochetti della vecchia politica”. De Magistris annuncia: “Cercheremo noi ora di porre rimedio, noi non lasciamo soli i cittadini e i territori, a differenza loro. Questa è gente che ci ha lasciato il dissesto finanziario al Comune di Napoli, che quando governava la Provincia ha lasciato buchi dappertutto. Questa è la politica che abbiamo ereditato e che cerchiamo di cambiare”.

 

FORZA ITALIA: “DE MAGISTRIS VOLEVA FARE L’UOMO SOLO AL COMANDO” – “Respingiamo al mittente, al Sindaco della Città Metropolitana di Napoli Luigi de Magistris, qualsiasi accusa di irresponsabilità politica e istituzionale”. Lo afferma Antonio Pentangelo, coordinatore di Forza Italia della provincia di Napoli, per il quale “è strumentale parlare di interessi di bottega con chi quelle opere pubbliche di cui parla de Magistris le ha programmate aprendo la strada ai relativi finanziamenti”. “Chi per ben tre volte di seguito – dichiara Pentangelo – ha voluto agire da uomo solo al comando senza avere né la forza politica né i numeri in aula, dovrebbe fare solo autocritica anziché agitare demagogicamente lo spauracchio della cancellazione di opere pubbliche per le quali, ricordiamo, gli spazi finanziari di oggi ci saranno anche domani e dopodomani”.

“Dopo tre sedute andate a voto, a meno che non voglia trarne le dovute conseguenze, de Magistris – conclude il coordinatore forzista – ha ora davanti a sé solo la strada della responsabilità istituzionale: rinunci ai suoi interessi di bottega e, nell’esclusivo interesse di tutti i cittadini della provincia di Napoli, onori il proposito del confronto vero e concreto con tutto il Consiglio della Città Metropolitana”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest