Chiede soldi per accelerare la pratica pensionistica di una maestra: arrestato

In manette un funzionario della sede di Salerno dell’ufficio Scolastico Regionale

E’ stato arrestato dalla Polizia di Salerno, un funzionario della sede di Salerno dell’ufficio Scolastico Regionale, per aver chiesto una “tangente” da mille euro ad una insegnante per una pratica pensionistica. La vittima, come detto, è un’insegnante di scuola materna della provincia di Salerno che, dopo aver ricevuto la richiesta dal funzionario, ha presentato denuncia alla Polizia nei confronti dell’uomo, un 57enne dell’Ufficio X di Salerno dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania. L’uomo, a seguito di istanza di pensionamento e di ricongiungimento delle varie posizioni contributive maturate nel corso della carriera, in qualità di addetto all’istruttoria di tali pratiche, aveva avanzato alla donna una richiesta di mille euro in contanti per accelerare e definire la pratica in maniera certa. Il funzionario aveva detto alla donna che i soldi sarebbero serviti per fare un regalo ad un fantomatico terzo soggetto di Roma che avrebbe sbloccato la pratica velocemente, vista la complessità della stessa. L’uomo è stato arrestato in flagranza per il reato di concussione ed è a disposizione dell’Autorità Giudiziaria nel carcere di Fuorni.

Monica De Santis

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest