Chiaia, babygang terrorizzano i baretti e si sfidano con mazze e coltelli: bloccati in 13

Le due bande si erano date appuntamento in via Alabardieri via whatsapp. Minacce a titolari e clienti dei locali della movida. Per gli imputabili scattano le denunce

Si sono date appuntamento nella zona della movida di Chiaia per un regolamento di conti, come vere bande criminali, armate di mazze e coltelli. Nel mentre, hanno anche minacciato titolari e clienti dei baretti.
Evitato per un soffio lo scontro tra baby gang a Napoli questa sera, per il tempestivo arrivo della polizia, che ha bloccato tredici minorenni, sette dei quali con meno di 14 anni. Le volanti sono intervenute in via Alabardieri, dopo una segnalazione: lì hanno trovato due gruppi di ragazzi intenti a fronteggiarsi. Gli agenti sono riusciti a bloccarli e a portarli in caserma. Sequestrati due coltelli e denunciato uno dei minorenni, che ha poco più di 14 anni, per possesso di arma. Tutti i giovani – residenti tra la zona della Torretta e dei Quartieri Spagnoli – sono stati fotosegnalati e riaffidati ai genitori. I poliziotti hanno scoperto che le gang si erano sfidate via whatsapp. “Vediamoci lì” il messaggio per concordare la zona in cui fronteggiarsi.  I sei ragazzini imputabili sono tutti accusati di pubblica intimidazione, uno di possesso di coltello.  Due commercianti hanno sporto denuncia per le minacce con il coltello e le spranghe metalliche e di legno.

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest