Cesa, ferito a colpi d’arma da fuoco imprenditore di Sant’Antimo

Il 44enne Alessandro Lozupone raggiunto da due proiettili alla gamba destra. In precedenza ferito con un colpo di pistola al polpaccio un poliziotto che ha reagito ad una rapina. Tra i due episodi non sono emersi collegamenti

Secondo i carabinieri di Aversa potrebbe trattarsi di un’intimidazione di matrice camorristica. Un imprenditore di 44 anni, Alessandro Lozupone, è stato ferito a colpi di arma da fuoco a Cesa, nel Casertano. La vittima è stata raggiunta da due proiettili alla gamba destra ed è stato ricoverato all’ospedale di Aversa. L’imprenditore ha riferito di aver già ricevuto minacce quando viveva a Sant’Antimo, paese di cui è originario. Da poco si è trasferito nella vicina Cesa, dove è titolare di un deposito di materiale edile. Proprio nella sua ditta è avvenuto l’agguato. Secondo il racconto dell’imprenditore, un uomo in scooter, col volto coperto da casco, gli si è avvicinato e lo ha minacciato prima di aprire il fuoco. Almeno quattro le esplosioni. Subito dopo è fuggito.

 

POLIZIOTTO FERITO DA SPARO – A Cesa, questa mattina, si è verificato un altro episodio sanguinoso. Un poliziotto è rimasto ferito con un colpo di pistola al polpaccio, dopo aver reagito ad un tentativo di rapina. Tra i due episodi  – avvenuti a circa mezzora di distanza – non sono emersi al momento collegamenti. Indaga la polizia.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest