I malviventi hanno abbandonato il furgone sulla Nola-Villa Literno e hanno proseguito a piedi scavalcando il guardrail che separa le carreggiate

CARINARO – Quattro ladri inseguiti dai carabinieri che avevano ricevuto la segnalazione di un furto all’interno di un capannone dell’area industriale di Carinaro, nel Casertano. Prima imboccano, a bordo di un furgone, la rampa di accesso della Nola Villa Literno. Poi arrestano la marcia, scendendo dal mezzo. L’incauta manovra è all’origine dell’investimento mortale di uno della banda.  L’uomo, un giovanissimo non ancora identificato, insieme ai complici ha scavalcato il guardrail che separa le carreggiate. In quel momento è sopraggiunta una macchina che lo ha travolto e ucciso. Per consentire i rilievi del caso, è stato provvisoriamente chiusa la carreggiata.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest