Capodanno, 3 feriti tra Salerno e provincia: a San Rufo un 30enne perde due dita

Nocera Inferiore: un un altro 30enne ricoverato per ferite ad un occhio, prognosi 40 giorni

Sono tre i feriti per i botti di Capodanno tra Salerno e provincia, dove il giorno di San Silvestro un 13enne era rimasto gravemente ferito a Eboli. Tre persone sono rimaste ferite nel Salernitano per i botti di fine d’anno. Stanotte un 30enne di San Rufo  ha riportato lo sfacelo della mano destra, con perdita della quarta e quinta falange per l’esplosione di un petardo. A Nocera Inferiore un altro 30enne è stato ricoverato nel reparto di oculistica dell’ospedale Umberto I per ferite ad un occhio: la prognosi è inferiore ai 40 giorni. Infine un 50enne a Salerno, nella zona di Matierno, ha riportato ferite alla coscia destra ed escoriazioni al torace guaribili in 10 giorni.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest