Autobus a Napoli, le fermate negate: sosta selvaggia e pure parcheggi a pagamento

Un dossier dell’Usb descrive il disagio per il trasporto pubblico: “Clamorosa violazione delle norme del Codice della Strada in corrispondenza delle aree dedicate a salita e discesa dei passeggeri”. Inviata lettera all’Anm e al comune per adeguare le strade alla normativa

L’Usb lavoro privato denuncia: “A Napoli i mezzi del trasporto pubblico locale hanno diritto di fermata per far salire e scendere i passeggeri? Sembrerebbe di no, dal momento che con mossa geniale si è persino deciso di creare zone di parcheggio a pagamento proprio in corrispondenza delle fermate”. Un surreale viaggio tra le fermate negate, corredato da foto, accompagna la segnalazione del sindacato di base.

“Un controsenso e una clamorosa violazione delle norme del Codice della Strada – spiega l’Usb-, che prescrive la delimitazione delle zone di fermata e la loro suddivisione in tre parti con apposita segnaletica orizzontale per una lunghezza non inferiore ai 36 metri”. Il tutto va ad aggiungersi “agli annosi problemi con i quali i lavoratori Anm devono abitualmente scontrarsi per espletare il servizio pubblico: mezzi in sosta vietata, cassonetti per i rifiuti in corrispondenza delle fermate, paletti parapedonali posizionati senza criterio e chi più ne ha più ne metta”.

L’Unione Sindacale di Base Lavoro Privato e la Rsu Usb di Anm hanno perciò inviato una lettera all’azienda e agli assessori comunali competenti, invitandoli ad adeguare urgentemente le strade di Napoli alla normativa, delimitando le aree di fermata ed eliminando gli ostacoli. La richiesta è anche di intensificare i controlli della polizia locale contro la sosta selvaggia.

“È paradossale che una città che si vanta di avere la fermata più bella del mondo a via Posillipo, con vista spettacolare sul golfo – chiosa il sindacato-,, non riesca a garantire la regolare fruibilità di tutte le altre fermate cittadine. Occorre intervenire subito”.

 

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest