Arzano, minaccia la ex e prende a fucilate la finestra: arrestato

Il 55enne era latitante: è accusato di tentato omicidio

Con indagini tradizionali, i militari dell’arma, coordinati dalla procura di Napoli nord, hanno raccolto gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell’uomo, ritenendolo responsabile di tentato omicidio dell’ex compagna, una 47enne di Arzano. I carabinieri della tenenza di Arzano hanno rintracciato e arrestato un 55enne del posto, già noto alle forze dell’ordine e latitante. L’uomo è destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 19 maggio scorso dal gip del tribunale di Napoli nord per tentato omicidio.
Gli investigatori dell’arma ritengono che il 55enne, a febbraio e marzo scorso, alla fine della sua relazione con la 47enne, l’ha perseguitata con minacce e appostamenti sotto casa, per indurla a riprendere il loro rapporto. Nel pomeriggio del 5 aprile 2016, ad Arzano, si recò sotto casa della ex e, dopo averla ingiuriata, esplose un colpo di fucile a pallini, mandando in frantumi il vetro della camera da letto della donna, in quel momento presente.
Il 55enne , è stato individuato sulla Domitiana a Castel Volturno, nel Casertano, alla guida di una Renault Megane. L’uomo, alla vista dei carabinieri che gli avevano intimato l’alt, ha tentato la fuga, venendo raggiunto e bloccato a Licola, dopo lungo e pericoloso inseguimento.
L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Poggioreale.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest