Agguato al Rione Traiano, morto il 37enne colpito dal fuoco dei killer

L’uomo è spirato in sala operatoria: era stato ferito in serata in via Catone

Troppo gravi le ferite riportate nell’agguato al Rione Traiano questa sera. Il 37enne Ivan Maietta è morto in sala operatoria all’ospedale San Paolo. L’uomo, noto alle forze dell’ordine, era stato ferito in serata in via Catone. Sull’omicidio indagano i carabinieri. Da quanto si apprende, contro la vittima sono entrati in azione due sicari.

 

 

LA RICOSTRUZIONE: TROVATE TRACCE DI SANGUE MA NON I BOSSOLI  – Diverse le segnalazioni giunte a carabinieri e polizia. Sul posto indicato dai testimoni però gli investigatori hanno trovato tracce ematiche ma non bossoli. Comincia da questa prima incongruenza la ricostruzione dell’omicidio di Ivan Maietta, corpulento 37enne domiciliato in via Cinthia, nel quartiere Fuorigrotta. Aveva precedenti per droga. L’uomo è stato raggiunto da quattro colpi di pistola all’addome in via Catone, nel rione Traiano. In ospedale è arrivato in condizioni disperate, trasportato da un’ambulanza. Inutile l’intervento chirurgico, che non ha potuto evitarne il decesso. Le indagini non escludono alcuna pista ma si privilegia quella che porta ad un omicidio maturato negli ambienti della droga: da tempo sono forti le fibrillazioni nella zona per il controllo delle piazze di spaccio.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest