Abusi edilizi, riecco il partito del condono. Fi: “De Luca, dov’è soluzione per quelli di necessità?”

De Siano: “In campagna elettorale il governatore prese l’impegno di risolvere, grazie ai suoi rapporti personali con l’allora premier Matteo Renzi, l’annoso e gravissimo problema dell’abusivismo di necessità. Stiamo ancora aspettando”

Si parla di condono edilizio e rispunta Forza Italia, il partito che della sanatoria ha fatto storicamente una bandiera. Ma i berluscones trovarono un alleato nel governatore De Luca, che appena eletto, un anno e mezzo fa, proclamò di voler trovare una soluzione per “i poveri cristi”. Sarebbero gli autori degli abusi che, bontà loro, non hanno danneggiato il paesaggio. Una volontà politica da coniugare con le decisioni del Parlamento, titolato a votare in materia. Ora Forza Italia incalza De Luca sulle promesse. “In campagna elettorale – dice il coordinatore campano Domenico De Siano – il governatore Vincenzo De Luca prese l’impegno di risolvere, grazie ai suoi rapporti personali con l’allora premier Matteo Renzi, l’annoso e gravissimo problema dell’abusivismo di necessità. Stiamo ancora aspettando”. Di tempo ne è passato e forse i rapporti tra Renzi e De Luca non sono più tanto idilliaci. Ma Forza Italia insiste, nel corso della conferenza stampa di questa mattina sul tema “Delucania”, in cui il presidente della Regione è finito nel mirino per le nomine. “Aspettiamo noi, come forza politica di opposizione, ma aspettano soprattutto – aggiunge De Siano – le migliaia di cittadini della Campania, unica regione in Italia nella quale, grazie alla sinistra, non si è potuto dare attuazione alle leggi sulla regolarizzazione degli abusi di necessità e laddove possibile, garantire il diritto alla casa”. Per il diritto a non vedersi deturpare l’ambiente, se ne parlerà un’altra volta.

(Foto Domenico De Siano/Fb)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest