Vigilia di Natale, l’omelia di Francesco: “Non piangiamoci addosso”

Il Papa alla messa anticipata: “Così usciremo dal tunnel”

Papa Francesco si rivolge ad una umanità gravata dal peso della pandemia, che ha reso molto deboli le nostre difese, non solo immunitarie. “Sorella, fratello, non perderti d’animo. Hai la tentazione di sentirti sbagliato? Dio ti dice: ‘No, sei mio figlio!’ Hai la sensazione di non farcela, il timore di essere inadeguato, la paura di non uscire dal tunnel della prova? Dio ti dice: ‘Coraggio, sono con te”. Sono parole pronunciate nell’omelia della Messa di Natale, anticipata alle 19.30 per consentire a tutti di tornare a casa entro le 22, orario in cui comincia il coprifuoco.

Il “tenero pianto” di Cristo bambino “ci fa capire – dice Francesco – quanto sono inutili tanti nostri capricci. E ne abbiamo tanti. Il suo amore disarmato e disarmante ci ricorda che il tempo che abbiamo non serve a piangerci addosso, ma a consolare le lacrime di chi soffre”. E ancora: “Il Figlio di Dio è nato scartato per dirci che ogni scartato è figlio di Dio. È venuto al mondo come viene al mondo un bimbo, debole e fragile, perché noi possiamo accogliere con tenerezza le nostre fragilità”. Insomma: “Anche con noi Dio ama fare grandi cose attraverso le nostre povertà. Ha messo tutta la nostra salvezza nella mangiatoia di una stalla e non teme le nostre povertà: lasciamo che la sua misericordia trasformi le nostre miserie!”. Un centinaio i fedeli ammessi a San Pietro, più i soli cardinali già presenti a Roma. Tutti messi in ordine, davanti l’Altare della Cattedra: due ogni primo banco, uno nella fila successiva, due ancora dietro. Il pontefice ascolta la Calenda dal presbiterio poi si avvicina al Bambino, toglie il panno che lo copre, lo bacia e lo incensa. Suonano le campane alle estremità della facciata della basilica: l’annuncio è dato anche quest’anno. Domani la benedizione Urbi et Orbi senza affaccio alla finestra del Palazzo Apostolico, ma impartita dall’interno dell’Aula delle Benedizioni.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest